Dai diari di un capitano dell’aria – Il tesoro di Smiley

Titolo: Dai diari di un capitano dell’aria – Il tesoro di Smiley
Autore: Federico Grasso – Illustrazione: Marco Calvi
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di pubblicazione: 29 aprile 2021
Genere: Fantasy
Pagine: 
117

Ed eccomi qui per una bellissima ed avventurosa anteprima!

Ve ne parlo bene dopo la trama:

«Quello che state per leggere è il mio diario, il diario del buon vecchio, ma non così vecchio, Capitano Polluce: vaporsaro, viaggiatore, filosofo e combattente.» «Non scordare modesto.» «Zitto, giornalista! Dicevo: il libro che state per leggere racconta le avventure mie e della mia ciurma sgangherata, gli inseguimenti, gli amori interspecie. Braccati dalla Confederazione delle Cinque Città, solchiamo le correnti del cielo in questo mondo desertico pieno di mostri.» «I barzubi sono carini, però, con le guanciotte rosa!» «Contessa, la prego, sto cercando di fare un discorso serio.» «Ah-uhm, eh già, per lui non è facile fare un discorso…» «Comunque, vi starete chiedendo chi sia Smiley e in cosa consista il tesoro. Be’, non voglio rovinarvi la sorpresa, ma se quello che cercate è un romanzo d’avventura dai ritmi serrati, dell’umorismo un po’ Guruvengo e, soprattutto, se siete dei ragazzi che ancora non hanno smesso di sognare, allora questo libro fa per voi.» «Quindi potete comprarci e basta, anziché leggere il riassunto.» «Amy, non essere scortese coi lettori! Aspetta almeno che ci abbiano pagato. E voi, che aspettate ad arruolarvi? Che qui si accettano persino i bradipi!»

Prima di tutto ringrazio la casa editrice Nativi Digitali Edizioni per l’ebook e la possibilità di leggerlo in anteprima, e poi ringrazio l’autore Federico Grasso e l’illustratore Marco Calvi per aver creato insieme questa meraviglia!

Vediamo nei dettagli questa creazione.

Prima di tutti i personaggi:

  • Il protagonista è il Capitano Robotico Modello X-12AF-Polluce, conosciuto meglio come Capitan Polluce, un capitano fuori da qualsiasi stereotipo si conosca. Un robot con qualche “rotella” fuori posto, che intrattiene spesso il lettore grazie alla rottura della quarta parete. Inoltre si destreggia magistralmente negli insulti, avendo sempre la risposta pronta ed uno stile umoristico, ed inventa sempre nuovi termini giustificandoli come facenti parte del dialetto Guruvengo.

«Capitano» Amy solleva la testolina. «I lettori finiranno per annoiarsi se non arrivi subito al punto». «Ah, già, grazie Amy».

  • Poi c’è Pherfinfrenfarf, un bradipo antropomorfo che fa parte della ciurma del Capitan Polluce. E’ molto ansioso e necessita costantemente di preparare il tè, azione che gli permette di gestire la sua ansia. E’ un membro importante della ciurma, responsabile ed attento, ed anche un po’ fifone.
  • Sempre nella stessa ciurma c’è anche Amy, una ragazzina con delle trecce bionde che delineano l’unico elemento che la rende graziosa ed infantile esternamente…ma è un tipino di cui spaventarsi!

Vi sono poi altri personaggi che si uniranno all’avventura:

  • Il giornalista Gioacchino Visconti, dalle mille risorse…ma il Capitan Polluce odia i giornalisti!
  • La Contessa Adalgisa Esmeralda Eloisa Torquanda Morabella Von Fragola, con la sua adorazione per i principi, ed il suo maggiordomo Adalfonchio.

Ed i cattivi? Uno bello grosso: il famigerato pirata Blue Smiley insieme al suo pennuto, un’upupa blu.

Illustrazione di Marco Calvi

Ho pensato di iniziare proprio dai personaggi per ingannarvi, per farvi credere che questo sia un comune libro di pirati un po’ strani… ed invece no! E’ molto di più!

Innanzitutto si parla di aeronavi e non semplici navi, e l’ambientazione è ben lontana dal mare e dai porti d’attracco.

E poi i pirati non sono tutti umani, come già avete letto dalle descrizioni precedenti.

Tutto questo è accompagnato da scambi di battute e fantastici dialoghi, che rendono la lettura coinvolgente.

E come se non bastasse, Marco Calvi riesce, con le sue incantevoli illustrazioni, a dare un volto ad ogni personaggio, rendendoli familiari al lettore.

Illustrazione di Marco Calvi

Cos’altro aggiungere?

Tantissimi colpi di scena, che mi hanno sorpresa, soprattutto nella parte finale.

Ho adorato ogni personaggio, e l’autore è stato capace di non metterne in ombra nessuno, tutti insieme in primo piano, in questa meravigliosa avventura!

E come ultimo, ma non meno importante, i titoli dei vari capitoli del libro, le istruzioni per preparare un buon tè con annesso consiglio nell’ultimo capitolo…ma in che senso?? Scopritelo leggendolo!

~

Se come me, amate le storie dei pirati ed i fantasy fuori dal comune, e siete cresciuti guardando in loop il film d’animazione Disney “Il pianeta del tesoro”, allora dovete leggere le avventure del Capitan Polluce e della sua ciurma, per volare insieme a loro alla ricerca del tesoro di Smiley!

Se ne consiglia la lettura insieme ad una bella tazza di tè caldo *occhiolino di consenso da parte del bradipo* e, come sottofondo musicale, una lunga playlist di Sea Shanties (cioè canti marinareschi utilizzati dai pirati durante le loro attività) e di cui consiglio quelle della band “The Longest Johns” che credo siano adatte a questo genere di avventura!

7 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...